Inserita il 28/09/2009
Visualizza tutte le foto

Rifugio Pesciola

Il rifugio Pesciola (2062 metri) sorge sul crinale che separa la val d'Arigna con la val Malgina. La sua posizione, nonostante ubicata sul versante orobico, permette una buona insolazione anche d'inverno, tanto da renderlo una meta classica per la pratica dello scialpinismo. Le vie per raggiungere l'alpe Pesciola, il cui nome molto probabilmente deriva dal fitto bosco d'abeti sottostante la malga, sono molte anche se le più conosciute salgono dalla val d'Arigna. Si raggiunge quindi il parcheggio nei pressi della centrale dei Forni in località Pizzini (1041 metri), nel cuore della valle. Si risale a piedi il ripido tratturo che, passando per le baite Pattini, porta velocemente alla località Foppe (1382 metri). Qui ci si dirige verso est salendo alle baite Moretti (1469 metri) e quindi, seguendo la ripida strada sterrata, alla baita Campei (1647 metri) dove termina la carrozzabile. La via più diretta, ma anche più faticosa, per arrivare al rifugio Pesciola risale il fitto bosco di abeti poco prima della baita e quindi percorre verso sud l'ampio crinale che ospita la malga. La via classica invece prende quota in modo più regolare subito dopo la baita Campei, compiendo un semicerchio tra diverse radure fino a raggiungere l'alpe Pesciola da sud. Un terzo itinerario, certamente più lungo ma anche molto remunerativo dal punto di vista paesaggistico passa per l'alpe del Druet (1812 metri), compiendo un lungo anello sul versante destro idrografico della val d'Arigna. L'alpe del Druet può essere raggiunta sia dalla baita Campei tramite un sentiero pianeggiante in direzione sud che dalle Foppe, raggiungendo le baite Michelini (1499) e quindi salendo verso est. Nei pressi dello stallone si prende il sentiero che compie una lunga traversata verso nord. Poco prima di giungere al rifugio Pesciola si incrocia il percorso che costituisce la via classica di salita alla baita. Questi numerosi sentieri sono il segno del fiorente passato legato alla pastorizia, vale la pena dunque seguire al ritorno un percorso diverso dall'andata per ammirare la valle in tutto il suo splendore.

Rifugio Pesciola
Luglio 2007
Numero di voti:  1
Voto medio:  9.00
Visite:  2129
Percentuale:  0.46

Utenti online:  1
Foto online:  274
Mappe online:  0
Sfondi online:  14
Versione:  3.3.0
Copyright © 2007-2020 Pusterla Fabio - All Rights Reserved